>

Sostienici!

La Sezione su Facebook

Labaro TV su Facebook

Sgomberato il CARA a Castelnuovo di Porto Sindaco e cittadini in piazza contro il Decreto Sicurezza

dsc00815

22 Gennaio 2019. Sit in al cara di Castelnuovo di porto. Centinaia di immigrati e rifugiati sbattuti in strada dall’esercito che questa mattina ha sgomberato il centro.
 
In pericolo anche decine di posti di lavoro e gli anni di progressi fatti.
 
Fortemente contestato il governo e il decreto sicurezza che con queste azioni non aumenta la sicurezza ma la diminuisce sensibilmente.
 
Noi siamo con loro.
 
#LabaroTV #CARA #CastelnuovodiPorto #Accoglienza #DecretoSicurezza #Roma #Immigrazione

Assurdo far pagare pochi centesimi con bancomat e bollettini. Volantinaggio a Labaro contro le decisioni scellerate della Raggi

Oggi al mercato di Labaro.
Contro la decisione del Comune di Romadi non far pagare più in contanti i servizi nei municipi e negli uffici dell’anagrafe.

È assurdo far pagare con bollettini o bancomat certificati da pochi centesimi!

A rimetterci come sempre sono i cittadini e i lavoratori del comune.

50196244_10217531410572746_8981588485014028288_o 50265733_10217531412452793_8748440815325413376_o

Il Comune non accetta contanti. La Raggi impone il caos negli uffici pubblici e a rimetterci sono lavoratori e cittadini

In Italia, il rifiuto di monete aventi corso legale è un illecito amministrativo: chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a euro 30 (art. 693 c.p.).

La sindaca RAGGI (avvocato!!!) ha dato disposizione alle delegazioni di non accettare contanti per la consegna dei certificati anagrafici.

Dal 1 gennaio 2019 gli unici pagamenti accettati sono:

  • Bancomat
  • Bollettino postale
  • Bonifico
  • Carta di credito (che però non viene accettata agli sportelli)

In alternativa si può andare dal tabaccaio (costo 2 euro) o alla posta (bollettino euro 1,50)

Così un certificato che avrebbe un costo di 30 centesimi viene a costare molto più del doppio.

TUTTO CIO’ FAVORISCE LE BANCHE PRESSO LE QUALI OCCORRE AVERE UN CONTO CORRENTE.

Inoltre un cittadino per avere un certificato occorre che prenda un appuntamento (dai 15 ai 30 giorni).

Poi il giorno fissato farà la fila per richiedere il certificato, ma se non ha il bancomat deve andare dal tabaccaio o alla posta (altra fila) a pagare i 30 centesimi. Poi ritorna allo sportello della delegazione (altra fila) per ritirare il certificato.

E i lavoratori del Comune subiscono non solo un aggravio di adempimenti burocratici, ma anche le ire degli utenti .

E I 5 STELLE DICEVANO DI VOLER METTERE “L’ INTELLIGENZA COLLETTIVA AL SERVIZIO DEI CITTADINI”

volantino-comune-di-roma-pagamento-certificati

60° del Trionfo della Rivoluzione Cubana a Roma

 striscione-pci-fidel-cuba
60° del Trionfo della Rivoluzione Cubana
Serata al Circo Cubano a Roma, quartiere EUR.
 
Organizzato dall’Ambasciata di Cuba in Italia. Qui l’intero spettacolo circense e il discorso dell’ambasciatore Jose’ Carlos Rodriguez Ruiz.
 
Centinaia di compagni e compagne uniti dall’amore per Cuba, per la sua Rivoluzione gloriosa, per Fidel Castro, per il Popolo Cubano, per il Comunismo.
 
Hasta la Victoria Siempre!
 
#Cuba #60anni #Rivoluzione #CirCuba #LabaroTV

Togliete il cellulare a Salvini

volantino-salvini-piazza-venezia-pci

Fuori dal Gra. La nuova realtà di Labaro

48281574_276965209526459_5629796797489610752_o

Sono ragazzi e ragazze con grande volontà di cambiare le cose. Vogliono dare il loro contributo al cambiamento con iniziative culturali e non su tempi nazionali, internazionali e locali, su Roma e su Labaro.
Lontani da ogni appartenenza partitica, non disdegnano la politica, quella bella, quella che cambia le cose.
Li abbiamo intervistati al teatro Le Sedie, l’unico teatro del quartiere e quartier generale delle loro iniziative, prima dell’evento riguardante i Curdi, la loro storia e le grandi donne che ne fanno parte, guerriere e lottatrici, per questo uccise e perseguitate.
Labaro ha acquisito un valore aggiunto notevole e farà solo che bene.

Qui l’iniziativa sul popolo Curdo completa:

Cuba, 60 anni e non sentirli. Celebrazione a Roma di Patria Socialista

 

 

cuba-monti-1

 

Celebrata a Roma presso il Pub Sally Brown a San Lorenzo, con una iniziativa organizzata da Patria Socialista, i 60 anni della Rivoluzione Cubana compiuti il 1 Gennaio 2019. Il locale strapieno ha visto la partecipazione e gli interventi delle organizzazioni della sinistra e comuniste romane e nazionali, nonché i saluti dell’Ambasciata del Venezuela e il lungo e applauditissimo intervento dell’ambasciatore di Cuba.

Qui tutti i video degli interventi:

Patria Socialista e Associazione Italia Cuba celebrano il 60° della Rivoluzione Cubana

49089567_1163937130423583_714188851563724800_o

Roma, 1 Gennaio 2019

A Castel Sant’Angelo Patria Socialista e l’Associazione di Amicizia Italia – Cuba celebrano sulle sponde del Tevere, a due passi da San Pietro, il 60esimo anniversario della Rivoluzione Cubana, suggellata dall’entrata dei rivoluzionari capeggiati da Fidel Castro e Che Guevara nella capitale L’Havana proprio il primo Gennaio 1959. Dopo 60 anni di rivoluzione e 55 di embargo imperialista, Cuba è un’isola socialista, con diritti universali garantiti ad ogni cittadino, resistente ad ogni vile attacco degli Stati Uniti e dei suoi vassalli.

Que Viva Cuba Libre! Avanti con la Rivoluzione! Avanti con la conquista del Socialismo in tutto il Mondo!

#Cuba #1Gennaio2959 #Rivoluzione #VivaCubaSocialista #FidelCastro#CheGuevara #60annidiRivoluzione

Tombolata in sezione – 28 Dicembre

volantino-cena-natale-pci-sezione

Calendari 2019!

calendari-2019-sezione-redux