>

Sostienici!

La Sezione su Facebook

Labaro TV su Facebook

A Roma il denaro non si usa più. Senza bancomat non hai servizi

Su Quarta Repubblica il servizio sulla nuova modalità di pagamento dei servizi comunali a Roma. Il comune ha deciso che di contanti non se ne accettano più, per essere “moderni”.

La “modernità” a 5 stelle nei fatti è l’aumento delle difficoltà per i lavoratori del comune e dei cittadini, il peggioramento dei servizi.

Al minuto 0.50 il segretario della sezione del PCI di Labaro, Gaetano Seminatore.

I comunisti al servizio dei cittadini. I 5 stelle al servizio del degrado.

#degradoa5stelle #provateafareuncertificato

No all’aumento degli affitti. Sì alla sanatoria. Manifestazione 7 Febbraio

Giovedì 7 Febbraio manifestazione su gestione case popolari. Appuntamento in Via G. Pullino (M Garbatella) ore 15.
Dalla sezione appuntamento con i compagni e le compagne ore 14.

volantino-manifestazione-asia001

MADURO LEGITTIMO PRESIDENTE! Presidio all’Ambasciata Venezuelana a Roma

50810168_10217593088154647_6534598934759735296_o

Roma, davanti l’ambasciata del Venezuela #presidio di diverse organizzazioni, di #sinistra#comuniste e #sindacali a sostegno del presidente Maduro, contro il golpe di Guaidò organizzato e fomentato dagli Stati Uniti. Con loro l’ambasciatore in Italia del Venezuela Julian Isaias Rodriguez Diaz, sceso per ringraziare tutti i presenti.

Ora e sempre al fianco del #VenezuelaBolivariano e del suo legittimo presidente #Maduro!

#NoistiamoconMaduro #MaduroLegittimoPresidente #NoalGolpe

 

I Lavoratori del CARA di Castelnuovo di Porto protestano contro Di Maio: “Non toglieteci il lavoro”

dsc00826

 

dsc00825

 

120 posti di lavoro che rischiano seriamente di scomparire. 120 lavoratori che a gran voce sono andati sotto il Ministero dello Sviluppo Economico per parlare con Di Maio, per pretendere che i posti di lavoro non si toccano. La chiusura del CARA di Castelnuovo di Porto sta portando disoccupazione e forti danni agli italiani e agli immigrati, altro che “sicurezza”!

I Lavoratori del CARA di Castelnuovo che rischiano di finire in strada Le loro voci

Stanno perdendo il loro posto di #lavoro al #CARA di #Castelnuovo di Porto, sgomberato dal #Governo in questi giorni. Il loro lavoro importante che ha permesso alla struttura di essere efficiente e utile sia per gli immigrati che per tutta la popolazione che vive vicino. Un lavoro di #inclusione ed #integrazione che rischia di andare perduto a causa di un decreto #sicurezza che di sicuro ha solo i danni creati.

Sgomberato il CARA a Castelnuovo di Porto Sindaco e cittadini in piazza contro il Decreto Sicurezza

dsc00815

22 Gennaio 2019. Sit in al cara di Castelnuovo di porto. Centinaia di immigrati e rifugiati sbattuti in strada dall’esercito che questa mattina ha sgomberato il centro.
 
In pericolo anche decine di posti di lavoro e gli anni di progressi fatti.
 
Fortemente contestato il governo e il decreto sicurezza che con queste azioni non aumenta la sicurezza ma la diminuisce sensibilmente.
 
Noi siamo con loro.
 
#LabaroTV #CARA #CastelnuovodiPorto #Accoglienza #DecretoSicurezza #Roma #Immigrazione

Assurdo far pagare pochi centesimi con bancomat e bollettini. Volantinaggio a Labaro contro le decisioni scellerate della Raggi

Oggi al mercato di Labaro.
Contro la decisione del Comune di Romadi non far pagare più in contanti i servizi nei municipi e negli uffici dell’anagrafe.

È assurdo far pagare con bollettini o bancomat certificati da pochi centesimi!

A rimetterci come sempre sono i cittadini e i lavoratori del comune.

50196244_10217531410572746_8981588485014028288_o 50265733_10217531412452793_8748440815325413376_o

Il Comune non accetta contanti. La Raggi impone il caos negli uffici pubblici e a rimetterci sono lavoratori e cittadini

In Italia, il rifiuto di monete aventi corso legale è un illecito amministrativo: chiunque rifiuta di ricevere, per il loro valore, monete aventi corso legale nello Stato, è punito con la sanzione amministrativa fino a euro 30 (art. 693 c.p.).

La sindaca RAGGI (avvocato!!!) ha dato disposizione alle delegazioni di non accettare contanti per la consegna dei certificati anagrafici.

Dal 1 gennaio 2019 gli unici pagamenti accettati sono:

  • Bancomat
  • Bollettino postale
  • Bonifico
  • Carta di credito (che però non viene accettata agli sportelli)

In alternativa si può andare dal tabaccaio (costo 2 euro) o alla posta (bollettino euro 1,50)

Così un certificato che avrebbe un costo di 30 centesimi viene a costare molto più del doppio.

TUTTO CIO’ FAVORISCE LE BANCHE PRESSO LE QUALI OCCORRE AVERE UN CONTO CORRENTE.

Inoltre un cittadino per avere un certificato occorre che prenda un appuntamento (dai 15 ai 30 giorni).

Poi il giorno fissato farà la fila per richiedere il certificato, ma se non ha il bancomat deve andare dal tabaccaio o alla posta (altra fila) a pagare i 30 centesimi. Poi ritorna allo sportello della delegazione (altra fila) per ritirare il certificato.

E i lavoratori del Comune subiscono non solo un aggravio di adempimenti burocratici, ma anche le ire degli utenti .

E I 5 STELLE DICEVANO DI VOLER METTERE “L’ INTELLIGENZA COLLETTIVA AL SERVIZIO DEI CITTADINI”

volantino-comune-di-roma-pagamento-certificati

60° del Trionfo della Rivoluzione Cubana a Roma

 striscione-pci-fidel-cuba
60° del Trionfo della Rivoluzione Cubana
Serata al Circo Cubano a Roma, quartiere EUR.
 
Organizzato dall’Ambasciata di Cuba in Italia. Qui l’intero spettacolo circense e il discorso dell’ambasciatore Jose’ Carlos Rodriguez Ruiz.
 
Centinaia di compagni e compagne uniti dall’amore per Cuba, per la sua Rivoluzione gloriosa, per Fidel Castro, per il Popolo Cubano, per il Comunismo.
 
Hasta la Victoria Siempre!
 
#Cuba #60anni #Rivoluzione #CirCuba #LabaroTV

Togliete il cellulare a Salvini

volantino-salvini-piazza-venezia-pci